L’anti dieta di Louise Parker: via 2 taglie in 6 settimane

La dieta o metodo di Louise Parker l’hanno provato l’attrice Emma Thompson, perdendo due taglie abbondanti, quindi almeno nove chili, in sei settimane; e a quanto pare Kate Middleton: si tratta della Anti Dieta di Louise Parker, esperta britannica di fitness e nutrizione, che con il suo libro Lean for Life ha scalato le classifiche di vendita in Gran Bretagna proponendo un’alimentazione che si basa su uno stile di vita più sano a 360°.

Di cosa si tratta? Il metodo di Louise è un’anti dieta perché non prevede porzioni da tenere d’occhio, ma solo una lista di cibi da favorire per perdere peso senza particolari restrizioni nelle quantità. Di fatto, si tratta di un regime low carb con cibi a basso contenuto glicemico, ma non è tutto. Il piano prevede anche dei consigli di allenamento intelligente e consigli anti-stress per fare in modo di favorire il dimagrimento.
Qui vediamo alcuni consigli che possiamo applicare alla nostra vita di tutti i giorni, basati sul libro.

1) Per costruirsi il proprio piano alimentare, partire dai cibi proteici. Il pasto centrale dobbiamo crearcelo sempre partendo dalle proteine come “portata principale”: smoothie proteico a colazione (o in alternativa omelette di albumi), carne o pesce o prodotti vegani proteici (tipo tofu e tempeh, no a seitan perché contiene glutine) a pranzo e cena. La quantità è di una porzione media, di circa 150-200 grammi. In questo modo assicuriamo al nostro corpo la giusta dose di proteine per favorire la massa magra e il metabolismo. A questo pasto principale associamo una grande porzione di verdure, e l’uso di grassi buoni come un cucchiaio di olio a pasto e una manciata di noci o semi oleoginosi. Infine i carboidrati: una patata dolce o una fetta di pane senza glutine per esempio, a ogni pasto o una piccola porzione di cereali senza glutine. Questo finché non smaltiamo il grosso del peso. No quindi a glutine e no ad alcol. 

2) Partire da tre pasti principali completi di tutto. La Parker crede che bisogna alzarsi da tavola soddisfatti, dunque colazione, pranzo e cena devono essere pasti bilanciati e completi, in cui mangiare a sazietà. Si possono mangiare poi un paio di spuntini durante la giornata, ma si tratta di micro spuntini: un piccolo frutto o due cubetti di cioccolato fondente. Ecco perché occorre curare molto i pasti principali. Per evitare di avere voglia di snack continui durante il giorno.

3) Evitare l’uso di telefonini, computer e dispositivi digitali dopo le nove di sera e dormire almeno sette ore. Bisogna sapersi creare un ambiente lontano da ogni forma di stress, anche per gli occhi e per la testa. Ogni occasione è buona per staccare la spina e ritrovarsi. Ridurre lo stress aiuta il dimagrimento.

4) Fare attività ogni giorno: non si devono fare meno di diecimila passi al giorno, spiega la Parker, appassionata di fitness. Semmai di più, iniziando dai diecimila giornalieri. Anche qualche blando esercizio di tonificazione e stretching può aiutarci a rimanere in forma. Per sapere come fare diecimila passi giornalieri senza contapassi, leggi qui.

  • 86
    Shares
La dieta turbo di Heidi Powell per dimagrire 6 kg Ha avuto quattro gravidanze e un lungo problema alimentare, ma il suo bellissimo fisico non sembra testimoniare né una cosa né l'altra: la splendida H...
Dimagrire 10 kg in due settimane con la dieta Plank Inizio dicendo che questa dieta Planck o Plank (ahimè) funziona, ma che dietro di essa non c'è nessun importante istituto di nutrizione (tedesco, sviz...
Dimagrire facilmente in otto mosse Dimagrire facilmente, sì, ma come? Se cercate dei modi per dimagrire facilmente, troverete decine e decine di articoli o pagine che vi rifileranno le ...
Dimagrire veloce, esistono scorciatoie? Un dimagrimento veloce è sempre possibile, il punto è capire cosa perdiamo quando la bilancia scende bruscamente: ogni volta che sentite parlare di pe...