Lo schema della dieta mima-digiuno del dottor Longo

E continuiamo a parlare della dieta mima-digiuno del dottor Valter Longo, con qualche novità. Dopo il mio primo articolo sullo schema della dieta mima-digiuno senza usare il kit della società L-Nutra (kit per cui c’è una lista di attesa e che non risulta distribuito in farmacia o in altri negozi, ma solo ordinabile dall’azienda stessa: sotto vi ripeterò come ordinarlo), ci sono stati altri esempi su siti italiani di schemi di dieta mima digiuno. Non solo: è nato anche un gruppo facebook a cui le persone che sono interessate sia alla dieta mima-digiuno del dottor Longo che alla sua dieta della longevità possono seguire previa iscrizione (il gruppo è chiuso).
Si chiama  Dieta di Valter Longo: Longevità e Mima Digiuno GRUPPO DI SUPPORTO e offre un documento scaricabile gratuitamente a tutti gli iscritti, in cui c’è uno schema della dieta mima-digiuno.

In questo articolo ve lo ripropongo per sommi capi, invitandovi a iscrivervi al gruppo di supporto per essere più aggiornati e avere il parere di altri utenti che stanno seguendo il protocollo mima-digiuno del dottor Longo.

SCHEMA DELLA DIETA MIMA-DIGIUNO
Come forse già sapete, lo schema della dieta mima-digiuno si compone di 5 giorni: il 1° giorno si mangiano dalle 1000 alle 1100 calorie, il secondo dalle 700 alle 800 circa.

MENU DEL PRIMO GIORNO A 1000/1100 CALORIE:
500 calorie di verdure (nel documento originario c’è scritto di “carboidrati complessi”, definizione generica se si intendono le sole verdure, dato che per carboidrati complessi si intendono anche quelli amidacei, per esempio, come pane, pasta, tuberi o cereali): per esempio broccoli, pomodori, carote, funghi, zucca, verdure a foglia verde.
500 calorie da grassi delle seguenti fonti: noci, mandorle, nocciole, olio di oliva.
Per le proteine: la spiegazione data dal documento è un po’ ambigua.
Bisogna ovvero assicurarsi di assumere almeno 25 grammi di proteine vegetali dalle fonti suddette: per esempio prediligere nelle verdure broccoli e funghi, aggiungendone magari anche di disidratati (pomodori secchi, funghi secchi) oppure è possibile mangiare della quinoa; delle 500 calorie di grassi, almeno i 4/5 devono venire da mandorle, noci o nocciole. Eventualmente aggiungete 100 calorie in più, fino ad arrivare a 1100, sempre da queste fonti.
1 integratore di omega3/6 (bene quelli a base di alghe), un multivitaminico/integratore minerale
fino a 3-4 tazze di tè
acqua a volontà.

Vediamo ora il menu dei giorni dal 2 al 5, le avvertenze e i link per comprare il kit mima-digiuno a pagina due (SEGUE A PAGINA DUE)

Chiudi il menu