Lo schema dimagrante della dott.ssa Sara Farnetti

Torno a parlavi della dottoressa Sara Farnetti: medico e nutrizionista “di buon senso” di cui nel mio blog ho già parlato molte volte, la dottoressa Farnetti si occupa di nutrizione funzionale, ovvero pone l’accento su come i cibi agiscono tra di loro, quali combinazioni e cotture sono migliori per dimagrire in salute, e le proprietà dei singoli alimenti. Gli schemi dimagranti della dottoressa sono basati in parte sulla teoria del carico glicemico e insulinico come responsabile dei chili di troppo. In questo articolo, vediamo un suo schema dimagrante molto semplice, che può essere usato (ovviamente personalizzandolo, è uno schema dimagrante generico) per dimagrire dopo qualche eccesso, in particolare al rientro dalle vacanze o dalle feste, senza cadere così vittime di regimi troppo drastici (per esempio ipocalorici estremi o senza carboidrati).
Vediamolo in breve.

LO SCHEMA DIMAGRANTE DELLA DOTT.SSA SARA FARNETTI
Regole:
non mischiare fonti di carboidrati diverse tra di loro, per esempio pane, pasta e frutta.
Limitare il consumo di succhi di frutta, centrifugati e frullati a base di frutta.
Bere secondo il bisogno, sorseggiando acqua poco per volta, e non come “spinta a dimagrire”.
I pasti vanno bilanciati secondo l’esempio riportato sotto.

ESEMPIO:
Colazione: una fetta di pane tostato con avocado/burro di mandorle/olio extravergine di oliva (un cucchiaio) + caffè o tè
Snack: due o tre noci o sette otto mandorle o 2 cubetti di cioccolato extrafondente (vale anche per metà pomeriggio)
Pranzo: una porzione media di carne o pesce o uova con verdura a scelta ripassata in padella (non bollita)  con un cucchiaio di olio, spezie ed erbe a piacere. Insalata mista. Una fetta di pane o una patata bollita (o al cartoccio) o un frutto (120/150 gr massimo) a scelta.
Cena: una piccola porzione di pasta o riso (max 70 gr) con verdure a scelta cotte e un cucchiaio di olio di oliva. Insalata mista o cruditeés a piacere con un filo di olio.