Pancia piatta in una settimana: i consigli dieta


1) Riduci i fodmaps: i fodmaps sono particolari classi di carboidrati che favoriscono la fermentazione intestinale. Per una settimana prova a mangiare solo ed esclusivamente questi alimenti:
cereali: grano saraceno, riso, miglio, avena, sorgo, farina di mais.
vegetali: lattuga, patate, spinaci, peperoni rossi, fagiolini, zucchine, cetrioli, carote, sedano, finocchi, melanzane e pomodori.
frutta: kiwi, limone, banane, clementine, arance, ananas, fragole, mirtilli, melone cantalupo
puoi anche mangiare formaggi stagionati, pesce, carne (ma non salumi e salsicce), bere acqua, caffè, cioccolato fondente, erbe aromatiche, olio di oliva e sale fino a un bicchiere al giorno di vino, panna, latte di riso o di avena, uova, latte delattosato. Non puoi mangiare niente altro, neanche lo zucchero. Per avere una lista completa degli alimenti da evitare clicca qui.


Per esempio puoi fare una colazione a base di gallette di riso e composta di frutta fatta in casa (frulla della frutta matura), una spremuta di arancia e un caffè senza zucchero; pranzo a base di miglio o altro cereale stufato con le verdure in elenco; cena con carne o pesce o formaggi più verdure in elenco più una o due patate bollite, spuntini a base della frutta in elenco. In questo modo rapidamente il gonfiore intestinale se ne andrà.
2) Evita frullati, centrifugati, zuppe e insalate miste: se vuoi avere una pancia piatta evita frullati e centrifugati, zuppe e insalate che non siano di sola lattuga o insalata. Questo per evitare combinazioni di alimenti che causano gonfiore (per esempio mozzarella e pomodori), liquidi che incorporano aria, liquidi ad alto indice glicemico e senza fibre, minestre che favoriscono la ritenzione idrica.
3) Evita gomme da masticare e ogni cosa che sia frizzante.
4) Non mangiare verdura a foglia verde cruda e frutta con la buccia
5) Mangia un alimento proteico a pasto:
in questo modo ridurrai senza problemi il carico glicemico del pasto, favorendo la sazietà e il dimagrimento.
6) Non avere paura del sale e bevi secondo la sete: se ti forzi a bere e a mangiare con pochissimo sale, il risultato non sarà minore ritenzione di liquidi, ma peggiorerai solo la situazione. Ti spiego qui e qui i motivi. Prova a bere secondo la sete e salare il giusto, invece.


Chiudi il menu