Le patatine fritte light

 

Patatine fritte light
Autore: 
Tempo di preparazione: 
Tempo di cottura: 
Tempo totale: 
Per: 1
 
In America spopolano da qualche anno, da noi invece quasi non se ne parla. Sto parlando delle "kale chips" ovvero le patatine fritte light, fatte di foglie di cavolo. L'ideale per questa ricetta è il cavolo nero, quello dalle foglie lunghe, ma oltre a non essere molto economico è un po' difficile da trovare. L'alternativa alla mano è il cavolo verza, special modo le foglie esterne e larghe, quelle belle verdi. A persona sono circa una cinquantina di calorie per l'equivalente di una busta media di patatine chips.
Ingredienti
  • PATATINE FRITTE LIGHT
  • Per una persona:
  • Foglie di cavolo verza o cavolo nero (200 grammi circa, 5 calorie)
  • Un cucchiaino di olio di semi (45 calorie)
  • Paprika dolce o piccante o curcuma a scelta oppure pepe.
  • Un cucchiaio di salsa di soia.
Istruzioni
  1. Prendete le foglie verdi del cavolo dopo averle lavate e asciugate e tagliatele a triangoli più o meno grandi come metà/un terzo del vostro palmo. Mettetele in una ciotola molto grande (sono voluminose), aggiungete l'olio e la salsa di soia, le spezie e mescolate molto molto bene, come se stesse condendo l'insalata. Foderate una teglia da forno con la carta da forno e adagiate le foglie di cavolo avendo cura di creare un solo strato omogeneo, senza fare cumuli o coprire foglie con foglie.
  2. Mettetele in forno caldo, a 200 gradi, per circa dodici minuti. Poi controllate se vi sembrano croccanti, altrimenti continuate la cottura per pochi minuti ancora. In massimo un quarto d'ora sono pronte. Mangiatele fredde o tiepide.
  3. Per chi non stesse a dieta e potesse permettersi una cinquantina di calorie in più, cospargete le foglie di un cucchiaio di semi di sesamo prima di infornare.
Valori nutrizionali
Dimensioni porzione: 1 Calorie: 50 circa

Chiudi il menu