Categorie: Metabolismo

Perché ho il metabolismo lento? Leggi qui

Perché ho il metabolismo lento? E’ sfortuna? Cosa posso fare per aumentarlo?
Queste sono solo alcune delle domande che molti lettori mi fanno abitualmente. In alcuni casi, partono già dicendo che hanno un metabolismo lento come se fosse un tratto distintivo del loro carattere o un destino segnato: e invece no.

A parte alcune patologie specifiche che causano il metabolismo lento, come alcune sindromi metaboliche o problemi alla tiroide, alla domanda “perché ho il metabolismo lento?” si può sempre trovare una risposta che può risolvere la maggior parte dei problemi.

In questo articolo vediamo alcune cose che ti portano ad avere un metabolismo lento, dunque con tendenza a ingrassare, avere problemi di digestione, di sonno, di umore, avere gonfiore e ritenzione idrica, e via dicendo. Puoi trovare in questo approfondimento tutti i segnali di un metabolismo lento.

PERCHÉ HO IL METABOLISMO LENTO?

  1. Perché hai poca massa magra.
    Massa magra e un buon metabolismo sono correlati.
    Se si ha il metabolismo lento è difficile avere miglioramenti anche nell’attività fisica e ogni volta che si inizia una dieta, è la massa magra a essere più penalizzata. Al tempo stesso, è difficile trovare una persona con poca massa magra e un metabolismo alto. Dunque esiste una correlazione tra le due cose.
    Per avere una buona massa magra o non ridurla ulteriormente la nutrizione corretta e l’allenamento vanno di pari passo.
    Nutrizione corretta vuol dire sia mangiare un numero adeguato di calorie (meno calorie assumi più il metabolismo rallenta) sia ottenere dal cibo i macro i micronutrienti che sostengono il nostro corpo in maniera adeguata.
    Per chi vuole dimagrire i consigli sono due.

    Evitare diete drastiche.

    Non si può pensare di mantenere una massa muscolare con mille o mille e duecento calorie. Soprattutto se si è sedentari e se questo tempo dietetico non è ciclizzato, voglio dire che state a dieta da mesi, magari. Al tempo stesso, occorre mangiare carboidrati, proteine e grassi, senza tagliare uno di questi macronutrienti.

    Fare attività fisica, poca ma buona.

    In genere allenare la forza ci permette di mantenere la massa magra anche con il tempo. Questo significa allenarsi con pesi, bande elastiche o altre resistenze, almeno tre volte a settimana. Se hai un metabolismo lento ti sconsiglio corsa, tapis, cyclette per ore e ore. Basta un’ora di attività con pesi tre volte a settimana per evitare di perdere ulteriore massa magra.

  2. Perché hai abitudini scorrette.
    Ci sono alcune cose che contribuiscono a un metabolismo lento.
    Dormire poco, stressarsi molto, vivere in ambienti bui o con luce blu artificiale, come la luce al neon, stare molto tempo al pc, fumare o bere alcol, assumere molti prodotti industriali con un eccesso di additivi o sostanze artificiali. Tutte queste cose interferiscono con il tuo metabolismo, disturbano il corpo e il modo in cui utilizza l’energia.
    Sono cose che vanno risolte.
    Riduci le fonti di stress non necessarie, anche discussioni, corse per gli acquisti, cerca di semplificarti il più possibile la vita. Prova a dormire di più, evitando di stare sveglio con pc e televisione accesi o con il cellulare a fianco. Tieni luci calde in casa e prova a curare l’illuminazione dell’ambiente in cui vivi. Fai una dieta più naturale.
  3. Perché ti mancano dei micronutrienti.
    Il calcio per esempio. Se non assumi abbastanza calcio, è difficile che il tuo metabolismo funzioni in modo adeguato. Ritengo che sia un grosso errore escludere per esempio formaggi e latticini o latte dalla dieta. Spiego qui perché.
    Anche le vitamine del gruppo B sono per esempio cruciali per avere un buon metabolismo: lo spiego qui.
  4. Perché non bilanci i macronutrienti. 
    Ogni pasto deve avere carboidrati, proteine e grassi. Questo è un ottimo modo per evitare sia picchi glicemici elevati che al contrario evitare che un’insulina troppo elevata ti causi un’ipoglicemia, col risultato di avere più fame dopo. Evita quindi i pasti solo proteici con un po’ di verdurina e stop. O il piatto di pasta con un po’ di sughetto e stop.
    Prova invece con il piatto unico.
    Qui trovi la dieta del monopiatto e qui le regole del piatto ideale. 
    Prima di scoraggiarti e chiederti ancora “perché ho il metabolismo lento?” prova a seguire questi 4 consigli per migliorare la tua salute e di conseguenza il tuo metabolismo. Scoprirai che molti problemi che credevi irrisolvibili si possono aggiustare lavorando in questa direzione!
Eleonora Bolsi

Diplomata in bio-nutrizione con la qualifica di coach di nutrizione e benessere, sono independent researcher, imprenditrice e scrittrice in tema di diete, nutrizione, alimentazione naturale, disturbi e problematiche relative alla body-image.

Condividi
Pubblicato da
Eleonora Bolsi

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi l'informativa sulla privacy e la cookie policy