Perché non riesco a dimagrire pur mangiando poco? (seconda parte)

In questo articolo affronto la seconda parte dei motivi per cui non riusciamo a dimagrire. La prima, che potete leggere nel link affrontava il discorso delle calorie e delle quantità di cibo, mentre in questa parte parleremo del metabolismo.

Dunque… Perché non riesco a dimagrire pur mangiando poco?
La seconda ragione più importante per cui non riesci a dimagrire anche se non mangi troppo  riguarda proprio il tuo metabolismo, e in particolare la tua capacità di bruciare calorie nel giusto modo, quindi parleremo del metabolismo totale. Ecco, uno degli errori che si fa quando si vuole perdere peso è sovrastimare il proprio metabolismo totale.

Il metabolismo totale è la somma del nostro metabolismo basale con tutte le attività giornaliere che ci fanno bruciare calorie, ma anche con l’effetto di alcuni tipi di termogenesi, per esempio quella derivante dai cibi che consumiamo.

Differenze tra metabolismo totale e basale.
Possiamo definire il metabolismo basale come l’ammontare di energia che il corpo brucia per restare puramente in vita: è la voce più grande del nostro dispendio energetico giornaliero, ed è proprio questo il problema.
Quando dobbiamo metterci a dieta, da una parte non dobbiamo mai fare una dieta che sia inferiore in calorie al nostro metabolismo basale; dall’altra, dobbiamo creare il giusto deficit calorico, quindi avere un’idea abbastanza precisa di quanta energia bruciamo nelle nostre attività giornaliere (metabolismo totale).
Per farvi capire questo concetto vi faccio un esempio: a parità di dieta, una donna sedentaria non dimagrirà allo stesso modo di una donna molto attiva, perché anche se queste due donne avessero un metabolismo basale simile, è il metabolismo totale a cambiare. Per cui è molto importante sapere quante calorie bruciamo nel corso della giornata. 

Il grosso problema per cui quindi non riesci a dimagrire è che sottovaluti questo aspetto, ovvero magari sei convinto di bruciare più calorie rispetto a quante attualmente ne bruci. Questo errore è MOLTO più diffuso di quello che si pensi, per i motivi che ti elencherò (SEGUE A PAGINA DUE)