Perde 50 chili in nove mesi con la dieta vegana

stehpenbafterStephen Lewis ha solo ventisei anni e un piccolo sogno: che la sua storia su come ha perso oltre cinquanta chili in nove mesi faccia il giro del mondo. Io lo accontento sul mio blog: trovate la sua storia e il suo video cliccando qui. Ha anche girato un video in cui si canta una canzone di buon compleanno, visto che quest’anno per lui ha coinciso con una vera e propria rinascita. Stephen infatti era un obeso grave: è passato da pesare oltre 145 chili a pesarne circa novanta dopo aver cambiato regime alimentare, facendosi consigliare da un amico. Che gli ha detto di diventare vegano. E così, dopo nove mesi di dieta vegana, il canadese Stephen Lewis ha perso la bellezza di oltre cinquanta chili, e ha deciso di continuare a dimagrire e migliorare così la sua vita.
Una domanda che vi sarete fatti e che mi sono fatta anche io. Ma come mai tutte queste persone che cambiano dieta e scelgono un regime alimentare vegano perdono così tanto peso? Lo dico da “onnivora” o pescitariana, visto che mangio pochissima carne e pochissimi formaggi (e li adoravo) e prediligo il pesce, i legumi, la frutta e la verdura.
Io mi sono data questa spiegazione: persone che hanno iniziato a essere obese dall’adolescenza avevano giocoforza un’alimentazione sbagliata, con pochi vegetali e grossi quantitativi di cibo spazzatura. Chi sceglie di mangiare vegano, per non incorrere in gravi problemi di carenze nutritive, deve per forza concentrarsi su un’alimentazione il più possibile varia, anche per ottenere dai vegetali una risorsa proteica accettabile: e così tanti prodotti della soia e dei legumi (tofu, seitan, tempeh, muscolo di grano), tanti legumi, e i cereali grezzi sopperiscono alle proteine animali, ma saziano enormemente grazie anche a frutta e verdura e svolgono un ruolo cruciale anche nell’assorbimento degli zuccheri.
Penso che sia questo l’atteggiamento corretto che ha fatto sì che le persone che hanno scelto lo stile vegan abbiano perso così tanto peso.

Chiudi il menu