Quanti carboidrati mangiare? Dipende dai geni

Quanti carboidrati mangiare per dimagrire?
Devi fare una dieta con tanti carboidrati e pochi grassi o una dieta con tanti grassi e pochi carboidrati?
Avrai più successo con la dieta Dukan o con la dieta Dash?
A quanto pare la risposta è nei tuoi geni.
Il che conferma che non esiste una dieta che faccia dimagrire tutti allo stesso modo.

A stabilirlo è uno studio sui moscerini della frutta, che con l’uomo condividono il 75% del patrimonio genetico. E su cui un gruppo di ricercatori di tre diverse università, una spagnola, una australiana e una americana, hanno condotto per sei anni degli studi. Isolando i moscerini in vari gruppi e sottoponendoli a diete ad alto contenuto di carboidrati o a ridotto contenuto di carboidrati ma alto di proteine, gli scienziati hanno scoperto una cosa.

I moscerini non dimagrivano tutti allo stesso modo. 
Alcuni si trovavano meglio con meno carboidrati, altri con una quota di carboidrati maggiore.
Per capirne il motivo ci hanno messo appunto sei anni. E la spiegazione sta nei geni.
I moscerini con una variazione genetica nei mitocondri del DNA (mtDna) tendevano a mettere peso con più carboidrati, non riuscivano invece a ingrassare con meno carboidrati e più proteine. E questa variante genetica si ritrova anche negli esseri umani. Quindi, chi la possiede non è tanto amico dei carboidrati, almeno se vuole perdere peso.

Avremmo quindi bisogno di fare un test genetico per capire quanti carboidrati mangiare?
Non ce n’è strettamente bisogno.

Esiste un trucco più rapido per scoprirlo. 
Chi vuole capire se sono meglio i carboidrati o le proteine per perdere peso può sperimentarlo in questo modo.
Facendo 3 mesi di dieta del riso o dieta Dash e poi facendo tre mesi di dieta Zona o dieta low carb come la Harcombe.
Se il peso perso è maggiore nel primo caso e ci si sente anche meglio, è molto probabile che non abbiate nessun problema con i carboidrati, mentre dovete ridurre i grassi. Se alla fine dei tre mesi di dieta low carb avete perso più peso che con la dieta del riso, allora forse è meglio sapersi dosare con pasta, riso e dolci.

Volete capirlo in meno tempo? Allora provate a fare questo test, creato appunto da un genetista.
Vi basteranno 5 minuti e un pacchetto di crackers.

  • 7
    Shares