Categorie: Diete Dottor Oz

Ridurre il sale con il mix di erbe e spezie del dr Oz

Come ridurre il sale? Sì, sappiamo che spezie ed erbe aromatiche possono essere usate per insaporire i nostri piatti, oppure marinate con succo di limone, senape, yogurt, o ancora cotture e preparazioni come quella ” a scapece” dove l’uso dell’aceto rende superfluo quello del sale per verdure o pesce. Ma se cerchiamo una ricetta che funzioni davvero, ecco il mix di erbe e spezie ideato dal team di nutrizionisti del celebre Dr. Oz Show, che è perfetto per insaporire i secondi piatti, e così ridurre il sale nei cibi che prepariamo.

RIDURRE IL SALE CON IL MIX DI ERBE E SPEZIE DEL DOTTOR OZ
Il mix di erbe e spezie va preparato in abbondanza tutto insieme
, e poi conservato in un barattolo assieme agli altri contenitori delle spezie. E’ perfetto per pesce, carne, verdure cotte, prodotti della soia, mentre non è l’ideale per i piatti di pasta (ma potrebbe andare bene per un cous cous e per delle patate al forno). Il trucco è quello di usare questo prodotto a metà cottura, quasi alla fine, e solo poi completare con un pizzico di sale. Il piatto non va dunque salato prima.
Ingredienti:
tre cucchiai di origano
tre cucchiai di aglio in polvere
tre cucchiai di cipolla in polvere
2 cucchiaini di timo (o di alghe essiccate e sbriciolate)
1 cucchiaini di prezzemolo secco
mezzo cucchiaino di pepe

Mischiate tutti gli ingredienti e via! Il vostro mix di spezie ed erbe per ridurre il sale quando cucinate è prontissimo.

Eleonora Bolsi

Diplomata in bio-nutrizione con la qualifica di coach di nutrizione e benessere, sono independent researcher, imprenditrice e scrittrice in tema di diete, nutrizione, alimentazione naturale, disturbi e problematiche relative alla body-image.

Condividi
Pubblicato da
Eleonora Bolsi

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi l'informativa sulla privacy e la cookie policy