Si può dimagrire facendo una vita sedentaria?

Si può dimagrire facendo una vita sedentaria?
Otto ore in ufficio, un paio in macchina, ovviamente le ore in cui dormiamo, mettiamo sette, e infine le ore in cui a casa siamo seduti o stesi da qualche parte, mettiamo tre.

In pratica fanno venti ore in cui non alziamo il sedere dalla sedia, dal letto o dal divano. E le quattro rimanenti non è detto che le passiamo tutte in piedi. Traducendolo in stile di vita, ebbene sì, possiamo dire di fare una vita sedentaria.
Tuttavia, vogliamo tenerci in forma.

E come fare se non bruciamo molte calorie a causa del lavoro e del tempo in cui giustamente ci riposiamo?
Dimagrire facendo una vita sedentaria invece si può, e in questo articolo vediamo tutti i trucchi per riuscirci alla grande.
E senza aggiungere stress.

COME DIMAGRIRE FACENDO UNA VITA SEDENTARIA?

  1. Muoviti ogni volta che puoi.
    Fai le scale a piedi, fai la spesa a piedi, alzati ogni quarto d’ora, rimani in piedi quando sei sulla metro o in bus, parla al telefono o messaggiati in piedi, gironzola per la casa, insomma, datti una mossa in altro modo. Cerca di creare una tua routine camminante.
    I primi giorni sarà dura prendere questa abitudine, poi ti verrà automatico.
  2. Compra un mini frigo in ufficio.
    Se non ce l’hai, comprati un minifrigo in ufficio. Questo ti permetterà di portare la lavoro confezioni di yogurt scremato o latte scremato, fiocchi di latte, insalate fresche, frutta, bresaola o petto di tacchino. In questo modo, puoi pranzare in ufficio quando sei oberato senza ordinare schifezze fuori.
  3. Non devi per forza andare in palestra. Però puoi attrezzarti a casa.
    Un paio di bande elastiche, un tappetino, due piccoli pesi. Tanto ti basta e un allenamento HIIT per alzare il tuo metabolismo. Alterna flessioni, addominali, squat, squat con salto, affondi normali o inversi, burpees e salti per 10 minuti senza sosta, e il più velocemente che puoi. Poi fai una pausa di un minuto. E ripeti.
    Ed ecco qua. In venti minuti hai bruciato più calorie di un’ora e mezza di palestra.
  4. Oppure fai un abbonamento “open”.
    Al posto di fare un abbonamento mensile in palestra, accordati per avere un pacchetto libero di entrate da smaltire in 3 o 6 mesi.
    Tieni in ufficio un cambio e quando ti senti meno stanco fai un salto in palestra.
    Non devi per forza andarci tutti i giorni o tre volte a settimana. Ma senza l’assillo dell’abbonamento fisso, puoi scegliere tu quando andare.
  5. Taglia alcol, cibi troppo grassi e bevande zuccherine.
    Cerca di aiutarti modificando la tua dieta in modo da eliminare gli eccessi. Se fai una vita sedentaria, è assolutamente normale moderarsi. Ed è un modo per mantenere il peso.
    Scopri per esempio come dimagrire senza contare le calorie. 
  6. Bevi acqua a piccoli sorsi fuori dai pasti principali.
    In questo modo, favorendo l’idratazione, tieni più alto il metabolismo. Puoi anche portarti bottigliette di tè verde senza zucchero, tisane drenanti, acque aromatizzate con limone, cetriolo a fette e pezzetti di zenzero fresco. Così bere acqua si trasforma in un piccolo detox.
  7. Pratica l’intuitive eating quando mangi fuori a pranzo.
    Mastica piano, non guardare il pc, concentrati sul piatto, prova a goderti serenamente il cibo. Mangiare di fretta è nemico della sazietà e del metabolismo. Chi mangia più piano è più magro.
    Prova inoltre a ridurre le porzioni senza calcolo delle calorie.
  8. Valuta il digiuno intermittente.
    Esistono vari schemi di digiuno intermittente, e a seconda delle tue esigenze puoi saltare la colazione o la cena ed evitare di mangiare per 12 o 16 ore consecutive (comprese quelle del sonno).
    Funziona anche limitare i carboidrati a un unico pasto, per esempio solo la mattina o la sera.
    Ecco 5 modi per praticare il digiuno intermittente. 
  • 2
    Shares