Tronchetto di Natale light e senza glutine: la ricetta

A me piace il tronchetto di Natale e tutti quei dolci a forma di rotolo, che possono essere mangiati a colazione o per merenda: unico neo, a parte una ricetta, le altre basi per questo dolce che ho provato mi hanno dato non pochi problemi nella fase in cui si arrotola la pasta. E’ capitato anche a voi? 
Oggi ho pescato una ricettina light per un tronchetto di Natale guilt free, cioè che non ci farà venire rimorsi di coscienza a mangiarlo. La ricetta l’ho presa dal sito Fit With Fun, il blog della fit chef Nicoletta Truglia, che ho conosciuto sul sito di Iron Managere mi è piaciuta subito: a tal proposito vi invito a guardare un po’ il suo sito e a scaricare gratuitamente alcune delle ricette di Nicoletta, perché sono semplici da realizzare e anche leggere senza avere al contempo troppi ingredienti di difficile reperibilità. Detto questo, andiamo avanti.

Qui vi propongo la ricetta del suo Tronchetto di Natale light per quanto riguarda la base, che poi si può farcire con della nutella, una crema al cioccolato, una nutella light come questa, della crema di marroni, dello yogurt greco addizionato con miele o dolcificante e cacao amaro (al posto dello yogurt, bene anche yogurt di soia, formaggio quark, ricotta).  Una crema al cioccolato molto natalizia e senza zucchero può essere questa, cacao e datteri.

TRONCHETTO LIGHT DI NATALE: LA RICETTA DI FIT WITH FUN
Senza burro, olio, glutine, lievito.
Per la base:
2 uova, 200 gr di albume d’uovo, 100 gr di banana, 5o gr di farina di riso o di mandorle, aroma vaniglia o vanillina.

Per la base preriscaldate il forno a 200° e intanto rivestite una teglia di carta forno. 
Montate dapprima gli albumi a neve: poi aggiungete uova e aroma, la banana schiacciata molto bene e la farina continuando a montare fino a ottenere un composto omogeneo.
Livellate bene il composto sulla teglia rettangolare (media grandezza), poi mettete in forno per 15 minuti. 

Tirate la base dal forno e aspettate che si raffreddi completamente prima di staccare la base dalla carta forno. 
A questo punto potete farcire la base con uno dei ripieni a vostra scelta. Arrotolate il tronchetto, dategli la forma che desiderate, e passate alla farcia. 

Anche per la farcia come per il ripieno del Tronchetto di Natale light ci si può sbizzarrire: io per esempio realizzo una glassa a freddo molto semplice, che consiste nel mischiare del miele con latte scremato e cacao amaro, fino a ottenere una crema liscia e densa, facilmente spalmabile e coprente. Se invece volete una copertura più dura, potete usare del normale cioccolato da copertura, guarnendo con gherigli di noce come nella foto che ho scelto.
Altrimenti la stessa Nicoletta ci propone una sua glassa leggera di copertura e anche altre idee di ripieno.  Vi invito dunque a leggere il resto della ricetta qui. 

  • 15
    Shares