Via 5 chili al mese con la nuova dieta del riso

La nuova dieta del riso della dottoressa Gurkin Rosati e di suo marito, il dottor Robert Rosati (lei dietologa e specialista in problemi di obesità e disturbi cardiovascolari, lui è medico internista e cardiologo) è una dieta che si basa su molti carboidrati complessi, zuccheri semplici solo dalla frutta, un contenuto modesto di proteine e un bassissimo contenuto di grassi. Pensata per le persone in forte sovrappeso, è una dieta da circa 1000-1200 calorie (per le donne) e 1400-1500 calorie per gli uomini, che consente di perdere 5 kg al mese. Si tratta di una dieta a basso contenuto di grassi e sodio, utile in chi è fortemente sovrappeso, nei diabetici e in chi ha problemi di ipertensione, nelle persone con problemi di sensibilità insulinica. Apporta un buon contenuto di fibre, che lasciano sazi a lungo. I carboidrati da pasta e riso possono essere integrali o meno a seconda della vostra sensibilità a una maggiore quota di fibre, mentre il pane si consiglia integrale. Non si mangia alcuni cibo di origine industriale ed è un piano adatto anche a chi è vegano o vegetariano.

La nuova dieta del riso si basa sugli studi del dottor Kempner e la sua dieta del riso degli anni Trenta, che negli anni Trenta era un protocollo molto efficace nella gestione di casi gravi di sovrappeso, i cui casi sono ampiamente documentati: alla base degli studi del dr Kempner c’era l’idea che chi fosse in forte sovrappeso o diabetico dovesse limitare fortemente i grassi per migliorare la sensibilità all’insulina e favorire una corretta gestione dei carboidrati per fornire energia pulita al corpo.
Il piano si basa sui cibi consigliati nelle seguenti quantità massime giornaliere e su un giorno detox a base di solo riso (basmati, integrale) e frutta.
Cosa mangiare nella nuova dieta del riso:
– dalle 5 alle 11 porzioni di carboidrati sani, dove per porzione si intende:
– una fetta di pane integrale o di segale da circa 25-30 grammi
– 100 gr di tuberi tra cui patate, barbabietole, carote, sedano rapa, patate dolci
– 100 gr di riso, pasta o cereali da lessi o 30 grammi da secchi
– 30 grammi di fiocchi di avena (peso da crudo) o cereali da colazione bio e senza zuccheri aggiunti (cereali soffiati)
– 100 gr di legumi pesati da lessi
– 25 gr di farina integrale (per esempio per le preparazioni)
– 4-6 porzioni di verdure e ortaggi che possono essere da crudi 200 grammi e da cotti 100 grammi
– dalle 3 alle 5 porzioni di frutta, dove un frutto ha un peso di circa 130 grammi
– da una a 3 porzioni di fonti proteiche, dove per porzione si intendono 30 grammi di carne o pesce misurata cotta,
quindi circa 100 grammi al giorno di carne o pesce (carne non rossa e pesce solo magro) misurata da cotta e non da cruda o 3 albumi d’uovo. Il peso della carne vale anche per tofu e tempeh.
– 1-2 porzioni di latticini magri al giorno, ovvero:
200 ml di latte scremato o di soia o 150/170 gr di yogurt greco o di soia o 150 gr di fiocchi di latte scremati (0% di grassi o simile)  o formaggio quark scremato (150 grammi). Occasionalmente si possono mangiare 20-30 grammi di formaggio stagionato al posto di una delle porzioni.
– 1-4 porzioni di grassi, dove una porzione equivale a un cucchiaino di olio di oliva o un cucchiaino di semi misti.
Un giorno alla settimana si segue invece il protocollo base, ovvero si assumono solo le 5-11 porzioni sotto forma di riso integrale o basmati  e la frutta, dalle 3 alle 5 porzioni con massimo un cucchiaio di olio al giorno per condire.
A pagina due vediamo i sei giorni di dieta del riso con un piano di esempio fornito nel libro della dottoressa e il giorno detox. Vi raccomando sempre di parlare con il medico prima di intraprendere qualsiasi piano dietetico. (SEGUE A PAGINA DUE)

  • 44
    Shares