Via 8 chili in 2 settimane con la dieta dell’uovo

E torniamo a parlare di diete lampo, su cui ancora oggi si fa tanta ma tanta confusione, anche a livello medico.

Esistono infatti dietologi e nutrizionisti che le raccomandano, come questa dietologa.
E quest’altra. 
La maggior parte dei medici tuttavia le sconsiglia, se non per ragioni pratiche, per esempio per sottoporsi a interventi che richiedono una rapida perdita di peso.

E’ il caso della dieta del dottor Nowzaradan, delle varie diete plank, del minestrone, del sondino, tutte diete lampo oggi molto note che nascono inizialmente in ospedale.

Il motivo è semplice.
Con le diete lampo si perde peso, ma per grossa parte quel peso si riprende.

Si rischia di perdere massa muscolare, di perdere poco grasso, di non cambiare abitudini alimentari, di rallentare il metabolismo. Chi le consiglia spiega invece che le diete lampo sono un grosso aiuto dal punto di vista motivazionale.

Chi le fa vede il peso scendere, e si convince quindi di essere in grado di dimagrire come tutti. 
Inoltre è dimostrato che piccoli periodi di dieta ipocalorica portano dei vantaggi sulla salute.

Dunque, una dieta lampo di massimo due settimane o una settimana non dovrebbe creare né carenze né effetti drammatici sulla salute. A patto però che dopo si sappia mettere la testa a posto.

LA DIETA DELL’UOVO: FUNZIONA?

Fatta questa lunghissima premessa, oggi vi parlo della dieta dell’uovo nella sua versione “ufficiale”.
Avevo già parlato della dieta dell’uovo in versione soft, per perdere 2 chili a settimana.

Tanto se considerate che una perdita di peso sana dovrebbe aggirarsi sul mezzo chilo di peso a settimana.
La versione ufficiale della dieta dell’uovo fa raddoppiare i risultati: si perdono 8 chili in 2 settimane.

E se seguite il piano di mantenimento, il peso non lo riprenderete!

Il segreto è una dieta ipocalorica e a basso indice glicemico, che punta all’uovo come alimento saziante.

Ogni volta che parlo di uova mi ponete la stessa domanda:
ma come, le uova non alzano il colesterolo?

No. Inoltre favoriscono la perdita di peso.

Per due settimane di dieta dell’uovo non vi succede nulla di nulla, e questo studio lo conferma.
Qui infatti hanno usato proprio la strategia dell’uovo per fare perdere peso a delle persone obese.

L’uovo infatti è un alimento molto nutriente, che contiene tutte le vitamine liposolubili.

Contiene infatti vitamina A, D, K ed E. Contiene anche le vitamine del gruppo B, tra cui la B12 e la B6.
Ha anche ferro, calcio, selenio, potassio e fosforo.

Detto questo, a pagina due vediamo la famosa dieta dell’uovo nella sua versione ufficiale.
(SEGUE A PAGINA DUE)

  • 20
    Shares