Zumba per dimagrire: funziona sì o no?

Oggi parliamo di un’attività che piace moltissimo alle donne di qualsiasi età: lo zumba, attività che spesso ci viene proposta in palestra, e che consiste in un allenamento aerobico a ritmo di musica latina, molto divertente e coinvolgente. Ma lo zumba fa dimagrire? E’ quello che mi chiedono tante lettrici e ogni volta rispondo che molto dipende da come facciamo questa attività. Anche chi fa pesi o corre tutti i giorni, non è detto che otterrà risultati: la chiave come per tutto è l’impegno, e questo vale moltissimo nel dimagrimento. Impegnarsi vuol dire non solo partecipare all’attività, ma soprattutto renderla stimolante a livello corporeo.
Personalmente sono sempre stata scettica nei riguardi dello zumba: conosco infatti molte persone che non hanno né perso peso né modificato il loro fisico pur facendo zumba anche due-tre volte a settimana. Eppure moltissimi istruttori di zumba sono magri, altletici e hanno un corpo armonioso. Quindi?
Schiariamoci allora le idee leggendo i consigli di un vero professionista di zumba, Beto Perez. Beto in realtà è più di un professionista: se conoscete bene lo zumba, saprete che è lui l’ideatore di questa disciplina aerobica, ha avuto cioè l’idea di combinare un lavoro aerobico al coinvolgimento musicale dei balli latino-americani.

In una speciale intervista, Perez spiega quali sono i vantaggi dello zumba, e come si può usare lo zumba per dimagrire e scolpire il proprio corpo. Innanzitutto, la prima cosa è considerare la musica la chiave dell’esercizio: è fondamentale trovare un istruttore che proponga una “colonna sonora” adatta al lavoro aerobico, cambiandola spesso. Deve essere totalmente coinvolgente e ci deve far dimenticare che si sta faticando: se si fa lo zumba sempre con la stessa musica, non si avranno mai gli effetti desiderati, perché il rischio è quello di non riuscire a staccare con la mente e non lavorare quindi ottimamente seguendo il ritmo. Più lavorerete secondo il ritmo e la velocità della musica latina, più lo zumba vi farà dimagrire. Più ci muoviamo con lentezza e non seguiamo al ritmo, più stiamo sprecando solo tempo.

Un altro consiglio che ci dà Perez se vogliamo usare lo zumba per dimagrire è liberare la mente: è il corpo il vero protagonista dell’allenamento, e per permetterci di avere quell’effetto antistress che è parte predominante del dimagrimento, dobbiamo essere abili a “staccare” e a lasciarci coinvolgere totalmente. Se vogliamo ottimizzare i risultati, saltiamo con più energia e contraiamo l’addome, le gambe  i glutei nei movimenti più statici. 
Se siete imbarazzati, se siete impacciati, se avete timore che gli altri vi guardino stranamente visti dal di fuori, se fate la metà dei movimenti, dovete superare questi vostri limiti. Insomma: lo zumba funziona solo se vi scatenate. E per scatenarvi dovete rompere gli indugi mentali. E’ questo mix di liberazione corporea e liberazione dello stress che fa dimagrire oltre al mero lavoro aerobico.
Perché lo zumba funzioni, Perez suggerisce di farlo tre volte a settimana per un’ora. Se le lezioni sono due, si può optare per fare una terza lezione a casa. Guarda questo o altri video youtube per iniziare.

L’alimentazione è però importante: non puoi affidarti alla sola attività per perdere peso. Perez suggerisce di focalizzarsi su frutta e verdura, ridurre le porzioni e ridurre i cibi ad alta densità energetica, molto zuccherini e molto grassi. Niente diete drastiche, però: lo zumba perché sia efficace deve essere fatto nelle migliori condizioni di salute e di energia. Quindi sì a carboidrati sani, no a diete troppo ipocaloriche (meno mangi, meno calorie consumi) o senza carboidrati. 

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!