La Ideal Protein Diet per perdere il peso in eccesso

La Ideal Protein diet è un protocollo in 4 fasi che si basa per le prime 2 fasi su dei pasti sostitutivi e un regime low carb e low carb/chetogenico. Ideato dal Dr. Tran Tien Chanh per fare dimagrire i suoi pazienti, la Ideal Protein Diet è una dieta che permette di perdere tutto il peso in eccesso con un piano di mantenimento che consente poi la graduale reintroduzione dei carboidrati senza riprendere i chili persi.

Ve ne parlo perché a differenza di molte diete low carb e chetogeniche che non hanno un piano di mantenimento idoneo, con il rischio di farci ingrassare di nuovo perché non sappiamo poi come comportarci quando vogliamo terminare la dieta, la Ideal Protein Diet descrive perfettamente come mantenere il peso per sempre.
Quindi se il vostro desiderio è quello di fare una dieta low-carb per perdere peso, ecco come farla in sicurezza.

Poiché i pasti Ideal Protein non sono disponibili in Italia, vi do un’alternativa. Anzi due. Una naturale, con pasti sostitutivi creati da voi, e una con pasti sostitutivi da comperare. In entrambi i casi le alternative hanno lo stesso valore calorico e di macronutrienti dei pasti Ideal Protein.

IDEAL PROTEIN DIET: FASE UNO
La prima fase è una dieta low carb senza molti grassi. Non ha una durata specifica, perché molto dipende da quanto peso volete perdere, ma in generale viene seguita per massimo 2-3 settimane, prima della fase due. Questa prima fase e la fase due sono quelle che consentono di dimagrire. Ecco il piano.

Colazione: uno shake o una barretta, caffè o tè senza zucchero + un multivitaminico + potassio integratore + un integratore di omega3.
Pranzo: uno shake o una barretta + un piatto di verdure a scelta tra le opzioni possibili per circa 200/300 grammi (peso da crudo) + un integratore di enzimi (tipo Papaya fermentata) da prendere prima del pasto.
Metà giornata: un integratore di calcio e magnesio, caffè, tè o tisana senza zucchero.
Cena: un integratore di enzimi (tipo Papaya fermentata) da prendere prima del pasto.
160 grammi di carne magra (pollo, tacchino, vitello, costata di maiale magro) o pesce (ma anche crostacei o molluschi, no però a salmone e pesce conservato sottolio) oppure tofu/seitan naturale oppure stesso peso in albumi/yogurt greco scremato/fiocchi di latte scremato + un piatto di verdure come a pranzo.
Snack quando preferite: 14 grammi di cioccolato fondente 99% Lindt, altrimenti 16 mandorle.
*nessun condimento aggiunto né per le verdure né per la cena, ma solo sale (anche iodato), spezie, erbe aromatiche, poco succo di limone o aceto di mele.

Shake e barrette: soluzioni. Vanno bene le barrette Foodspring (qui) e gli shake Foodspring (qui).
Altrimenti, nel libro che ho dedicato ai pasti sostitutivi fai da te, vanno bene tutte le opzioni descritte nel libro entro le 210 calorie, anche per creme di verdure salate, ma NON per i minipasti alla fine del libro.

IDEAL PROTEIN FASE DUE
Nella fase due, che deve durare due settimane, al posto dello shake o della barretta a pranzo, si mangia come a cena.
Stessa cosa, ma sono integrate in più le uova (due a pasto).

IDEAL PROTEIN FASE TRE
Non occorre l’integratore di potassio. La differenza in questa fase, definita di pre-stabilizzazione, sta nella colazione. Va seguita per 2 settimane.
una barretta o shake
– 100 gr di frutta a scelta tranne caco, uva e banana. 
– caffè o tè senza zucchero (ok dolcificante)
100 ml di latte scremato o di soia
– 1 noce o un cucchiaino di cacao in polvere o 3 mandorle o un cucchiaino di semi di chia

IDEAL PROTEIN: FASE QUATTRO
In questa fase aggiungiamo un cibo a base di carboidrati a pranzo e a cena ed eliminiamo gli integratori, con questa regola:
il pasto più ricco di carboidrati deve avere pochissimi grassi (massimo un cucchiaino di olio)
il pasto più ricco di proteine deve avere meno carboidrati e più grassi. Questa fase va mantenuta per un anno. 

I carboidrati possono essere:
a pranzo: 50 gr di riso o pasta integrale oppure legumi secchi + 70 gr di alimento proteico a scelta come da precedente fase (con aggiunta di bresaola e affettati magri o formaggi magri tipo ricotta light).
a cena: una fettina da 25 grammi massimo di pane integrale o due gallette di riso/mais o 100 gr di patate + cena come da precedente fase (2 o 3): in questa cena possiamo usare 2 cucchiaini di olio per condimento e al posto delle proteine indicate, 40 grammi di formaggio stagionato.
merenda: 100 gr di frutta a scelta dopo il primo mese.
rimane lo spuntino dopocena.

Dal secondo mese di fase 4, possiamo concederci un pasto libero a settimana. 

Verdure per fase 1-2: bietola, scarola, funghi, insalata, radicchio, spinaci, sedano, indivia.
Fase 3: ok pomodori, zucchine, peperoni, finocchi in aggiunta.
Fase 4: tutte le verdure e gli ortaggi.

  • 6
    Shares